Spiritualità e Cura

PERCORSO ITINERARIO ARTISTICO

La storia della comunità di Villa d’Ogna è profondamente legata all’acqua, elemento primario della vita che nutre e purifica il nostro corpo, e alla sua energia che di generazione in generazione l’uomo, attraverso la tecnica, ha saputo sfruttare per le proprie necessità rendendola motore produttivo per l’economia del territorio.

La frazione di S. Alberto prende il suo appellativo dall’omonimo Beato natovi nel 1214. Alberto è stato un Beato laico dedito al lavoro e all’aiuto dei più bisognosi, Oggi la sua reliquia è conservata nella parrocchia di Villa e l’acqua che viene benedetta ogni anno durante le sue celebrazioni rituali viene conservata nelle famiglie credenti della comunità per tutto l’anno. Nel secolo scorso, anche nella limitrofa Groppino, nella zona di Ponte Selva, l’acqua che sgorga pura dal terreno ha rappresentato un’indispensabile fonte terapica dando inizio ad un’altra storia legata a questo elemento primario: la storia delle terme e del sanatorio per le cure antitubercolari. Questo percorso dell’acqua come Cura e Spiritualità è evidenziato dal colore Azzurro.

 

I nostri Sostenitori

Ad ogni luogo mappato è dedicata una scheda, questa è collegata al luogo fisico tramite il pulsante di geolocalizzazione, viceversa presso i siti per i quali abbiamo prodotto del materiale troveri l’etichetta con il codice QR che ti collegherà ai contenuti della relativa scheda digitale.

All’interno di ogni scheda puoi consultare i documenti d’archivio e le varie proposte progettuali. Inoltre nella sezione commenti puoi lasciare una tua riflessione, segnalazione o critica. Se hai delle storie da segnalarci o dei documenti da sottoporci, scrivici ! L’importante è partecipare. Le nostre sono proposte, non è certo che le realizzeremo tutte così come sono presentate, ma quello che conta è condividerle e la tua partecipazione è indispensabile per rendere vivo il percorso ed aiutarci a ideare nuovi progetti, soprattutto per quei siti che hanno la scheda ancora da riempire.

I nostri Sostenitori